martedì 15 maggio 2012

Il cambio degli armadi, un vezzo d'altri tempi.

Ah, ieri mattina ho tirato su la tapparella, ho visto il sole splendere, i rami rinverdire, il cielo azzurrare.
Ah, ho pensato, ecco il calduccio pre-estivo, ecco quel tepore da panchina al parco con settimana enigmistica da srotolare appena seduti, ecco la temperatura idonea per tirar fuori la bicicletta dalle cantine.
Ah, ma perchè coprirsi? andiamo in Valle con camiciuola, jeans, ballerine. Niente canottiera, niente calzette, niente giubbetto.
Ah, però, che freschetto. Forse era meglio se.
Ah, stamattina ho scandagliato in ogni dove alla caccia del giubbetto di jeans. Ma le calzette no.
Ah, però, che freschetto. Forse era meglio se.
Ah, stasera le calzette le ho già indossate. E ho preparato pure la canottierina.
Ah, il cielo si è offeso, ha messo su un muso nero nero e ha iniziato a lampeggiare burrascoso.

8 commenti:

  1. E' sempre così, quando ti alleggerisci, ricomincia a fare freddino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un ventusèl oggi...che accapponava mica da ridere!

      Elimina
  2. Ed oggi... oggi mi portava via il vento!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche qui....e non ci siam scontrate in volo! ;)

      Elimina
  3. Risposte
    1. Quelle son colpevoli di qualsiasi disgrazia! ;)

      Elimina
  4. maglione di lana la sopra t-shirt e gonna senza calze:èla mia divisa da ufficio di questi giorni...no comment!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' mica giusto! Non voglio il mio compleanno sotto la neve! Uff! :D (ciao belè ben ritrovata - come se io, invece...)

      Elimina