martedì 20 marzo 2012

Libero di. Libera di. Liberi di.

Eran le 19.
C'era il boss.
C'eravam Krukken ed io.
C'eran i clienti.
E quando il boss ed essi si intestardiscono a precisare il significato della parola "ballatoio" tu capisci che si stanno abbondamente ed elegantemente sui bàl a vicenda.
E si arriva allo stato civile.
Due son coniugati fra di loro, emmenomale.
Uno è libero di stato.
L'altra è libera di stato.
L'uno dice all'altra: "...liberi di stato..? Mah, tu sei zitella, io son stallone".
(che quando la finezza permea l'aere...)
Il boss alza il capo, lo fissa e chiosa: "Lei sarà pure zitella, ma tu sei marello".
E siam tutti liberi di andar.
A casa. 
Che io son fine, io.

8 commenti:

  1. Mi sfugge il significato di marello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh giusto, dimenticavo il resto d'Italia! ;)
      Qui in Brianza vuol dire zitello maschio!

      Elimina
    2. Devo riprendere a farvi lezione de briansò!

      Elimina
  2. forma dialettale equivalente a maranza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ennò il maranza è maranza! Il marello è il signorino! ;)

      Elimina
    2. e quelli che hanno alle spalle un matrimonio e 4 convivenze come li chiamate?

      Elimina