martedì 5 aprile 2011

Rimandato a settembre! (a casa sarebbe meglio)

In codeste amene giornate ringrazio tutti i santi protettori e pure le cimici portafortuna per essere nella mia celletta con Misery.
Questo per delineare la mefitica atmosfera valligiana. La primavera non solo porta a morte certa le mie primulette (sì, tutte schiattate come da previsione prima di fine marzo) ma eleva il livello tensiogeno a soglie di pericolo colleghicidio.
Attualmente abbiamo il boss in fissa con ribaltare qualsiasi istruzione lavorativa propinataci da Shrekka. Ogni occasione è buona per desiderare una metamorfosi istantanea in una bratta, in parole povere.
Attualmente abbiamo PeloRosa in fissa nel ritenersi il reuccio del quartierino. Egli impone, egli ordina, egli esige. 
Male. 
No, non la faccenda, ma lui come impone, ordina, esige. 
No, non in quanto sbagliato (cioè è sbagliato ma non è questo il male in questione).
Il male è che non si sa far capire, no compriendiamo, non c'è comunicazione, non c'è dialogo.
E, tutto piccato per l'esplicita sfuriata bossica della sua incapacità di dar voce alle richieste, come si comporta? A cinquantasett'anni qual responsabile ominide scrive.
A quarantenni che già han le anime altamente svalvolate, lui scrive. 
Male. Manco in quello se la cava. Nonostante usi biro nera e biro rossa.

2 commenti:

  1. Cartellino rosso per PeloRosa, è il caso di dire ;)

    RispondiElimina